società gioco d'azzardo

Mai come in questo periodo si era potuto notare un “pullulare” di fusioni, incorporazioni ed acquisizioni tra aziende. A questo, indubbiamente, ha contribuito il mercato del gioco d’azzardo così in “precario equilibrio” e tale da far riflettere su queste operazioni in modo da poter fare un “fronte comune più forte” in proporzione ad altre aziende internazionali che sono da anni sul nostro mercato dove operano tranquillamente.

Ormai, le acquisizioni e le fusioni non si contano più e, considerando sempre “che l’unione fa la forza”, presto ci troveremo di fronte a colossi che offriranno tante possibilità di giocare gratis con le slot machine dei casino online e che imporranno la loro “forte presenza” nel settore: settore che in futuro sarà gestito, quindi, da poche “entità” ma assai sostenute e potenti finanziariamente. Ecco perché quando in questo periodo si leggono notizie finanziarie proiettate in questo senso, non ci si meraviglia più essendo diventato questo modus operandi abbastanza consueto.

Verso la metà di luglio è arrivata alla Commissione Europea la notifica di un progetto di concentrazione nel quale la Cvc Capital Partners Sicav-Fis Sa, insieme alle sue controllate, e Cvc Capital Partners Advsory Group Holding Foundation, insieme alla sua controllata, acquisiscono il controllo esclusivo di Sisal Group S.p.A. (Italia) mediante acquisto di quote. Le attività delle imprese interessate a questa operazione sono: Gruppo Cvc, fornitura di consulenza in relazione a fondi di investimento e gestione di fondi che detengono partecipazioni in diverse imprese, tra cui Sky Bet che opera a sua volta nella fornitura di servizi di giochi e scommesse online a clienti nel Regno Unito, Irlanda, Finlandia, a Gibilterra, nell’isola di Man e nelle Isole del Canale. Il Gruppo Sisal, fornisce servizi riguardanti il gioco d’azzardo e le scommesse in Italia. E questa è una delle operazioni finanziarie di questi giorni di luglio.

E l’altra operazione, invece, “è ancora in corso” e si tratta di 888 Holdings ed il colosso casinò Rank Group che offrono la possibilità di giocare gratis al blackjack dei casino online e che potrebbero acquisire, attraverso un consorzio, il bookmaker William Hill. In una dichiarazione congiunta, il Consorzio formato appunto dalle due società di gioco, ha affermato che vede come logica industriale la combinazione attraverso il consolidamento delle operazioni online e terra con un congiungimento di entrate e costi derivanti dalle varie sinergie e dai benefici attesi dalle economie di entrambe.

Queste sono le dichiarazioni del Consorzio mentre 888 e Rank, che offrono molti giochi del casino gratis, affermano che nessun approccio formale è stato effettuato nel Consiglio di Amministrazione di William Hill ed hanno avvertito che non vi è alcuna certezza che l’offerta verrà effettuata oppure che vi sarà in futuro alcuna transazione. In ogni caso, avranno tempo sino al 21 agosto per annunciare l’intenzione di presentare un’offerta, termine che su richiesta di tutte le parti potrà slittare a data da destinarsi. Dal canto suo William Hill ha confermato i colloqui preliminari, affermando che bisognerebbe prendere in considerazione qualsiasi proposta che potrebbe anche arrivare a breve.

Il bookmaker aggiunge che non è chiaro se una combinazione con 888 e Rank potrà migliorare il posizionamento strategico del bookie o fornirà un valore superiore alla strategia che si concentra sulla differenziazione del Gruppo da attività digitali ed internazionali. E nel frattempo il bookmaker William Hill in Australia ha messo a punto nuove scommesse sportive. La nuova scheda di rete utilizzerà “Eachway” come fornitore di soluzioni di pagamento ed il tutto sarà sviluppato in collaborazione con Emerchants.